6 IMPRENDITORI CIVITANOVESI ACCUSATI DI TRUFFA. AVREBBERO PRESENTATO DENUNCE FALSE DI SMARRIMMENTO DI LIBRETTI AL PORTATORE

libretti-al-portatoreAvrebbero presentato false denunce di smarrimento di alcuni libretti al portatore per un totale di 39 libretti. Per questo, sei civitanovesi sono chiamati a rispondere per ipotesi di reato che vanno dalla truffa aggravata alla falsità ideologica commessi dal dal privato in atto pubblico.
Si tratta di Rosaria Ercoli, Alexia Sagripanti, Amedeo Sagripanti, Maria Tatiana Sagripanti, Roberta Sagripanti e Sandro Sagripanti. I sei imputati respingono ogni addebito.
Al centro del contendere alcuni libretti che erano stati accesi in Istituti di Credito diverso tempo prima dallo zio Carisio Sagripanti, e per i quali i cinque nipoti e la Ercoli avrebbero presentato false denunce di smarrimento chiedendo il rilascio di duplicati a loro nome.
Secondo l’accusa, Amedeo Sagripanti avrebbe poi estinto quattro libretti per circa 440mila euro mentre Rosaria Ercoli due libretti per circa 109mila euro.
L’udienza è stata rinviata al prossimo 31 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *