38ENNE TROVATO MORTO IN UNA VILLA NELL’ANCONETANO. ACCANTO A LUI LA COMPAGNA PRIVA DI SENSI

Un uomo di 38 anni è stato trovato morto in una villetta nella periferia di Ancona, tra Candia e la Baraccola. In casa anche la compagna, di 35 anni, priva di sensi, e un cagnolino morto. A causare il decesso un’intossicazione da monossido di carbonio.Il trentottenne si chiamava Federico Volponi ed era un dipendente delle ferrovie dello Stato. Le eslazioni si sarebbero spigionate per un malfunzionamento di una stifa a pellet, secondo quanto accertato dai tecnici del Comune, che hanno la competenza sulle verifiche sulle centrali termiche. A dare l’allarme un parente che aveva un appuntamento con la coppia. Sul posto 118, Vf e Cc. La donna, Valeria Contegiacomo, in gravi condizioni, è stata trasferita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *