27 MAGGIO ORE 17 CONSACRAZIONE CHIESA MARIA AUSILIATRICE

La consacrazione di una nuova chiesa è già di per sé un fatto notevole dal momento che si tratta di un avvenimento che accade raramente, per cui l’inaugurazione solenne della struttura, realizzata dai Salesiani a San Marone, dedicata a Maria Ausiliatrice, progettista l’architetto Andrea Sopranzi, viene a rappresentare un evento di notevole rilevanza non solo in termini religiosi. Ecco perché l’apertura ufficiale del nuovo luogo di fede, che avverrà alle ore 17 del prossimo 27 maggio, alla presenza dall’arcivescovo di Fermo, mons. Luigi Conti, e la messa solenne che si celebrerà alle 10,30 del giorno successivo, presieduta dall’ispettore salesiano dell’Italia centrale, don Leonardo Mancini, rappresentano due momenti di notevole rilevanza e che quest’anno vengono a coincidere con la 37.a edizione della Festa della Comunità della parrocchia di S.Marone.
“Quest’anno la nostra festa ha un tono tutto particolare – ha scritto il parroco Don Giovanni Molinari nel testo “Per una comunità che ha realizzato un sogno” riportato nel depliant dei festeggiamenti – perché viene a coincidere con la consacrazione e l’inaugurazione della nuova chiesa dedicata a Maria Ausiliatrice. Tanti anni di attesa, tanti anni di sacrifici ed eccoci al termine di un lungo cammino. C’è da ringraziare tutti per la solidarietà, il contributo fatto di semplici e grandi offerte e delle tante preghiere che ci hanno accompagnato in questi anni. Sento il dovere di ringraziare quanti sono stati parte attiva di questa opera complessa e impegnativa: il nostro Vescovo, la Curia di Fermo, i Salesiani passati e presenti, i progettisti, l’impresa, le ditte alle maestranze. Ma soprattutto la mia gratitudine va alla Consiglio Pastorale Parrocchiale, che, con noi Salesiani, ha condiviso il progetto, le preoccupazioni, i timori e le gioie, e al Consiglio degli Affari Economici, per la sua competenza, i suggerimenti e l’attenta amministrazione. Con orgoglio possiamo dire che siamo rimasti dentro le spese preventivate senza minimamente sforare le cifre concordate con l’impresa. e per contenere i costi preventivati, soprattutto per l’arredo della sagrestia degli uffici, non sono state affrontate spese particolari, contentandoci di servirci di mobili già esistenti”.
Don Giovanni, in conclusione del suo saluto, accenna a un particolare che vale la pena riportare. “ Abbiamo iniziato la costruzione della chiesa il 24 febbraio 2014. La scelta è stata fatta dall’impresa senza che sapesse che il 24 di ogni mese, noi Salesiani lo dedichiamo al ricordo di Maria Ausiliatrice. La chiesa viene consacrata il 27 maggio a ridosso della festa in onore di Maria Ausiliatrice che cade il 24 maggio. In queste due ricorrenze ho visto la presenza dell’Ausiliatrice accanto a noi e il segno che Lei gradisce questa chiesa in suo onore qui a Civitanova Marche”.
Fra i tanti avvenimenti a corollario dei festeggiamenti, in evidenza l’incontro che avrà luogo nel Teatro Conti, martedì 23 maggio alle ore 21,15 sul tema “Devozione e Arte Mariana nelle Marche” a cura del professor Stefano Papetti, la Processione di Maria Ausiliatrice di giovedì 25 maggio con partenza alle 21,15 dal piazzale di San Marone a con l’arrivo presso la nuova Chiesa, presieduta da Don Carlo Nanni, rettore magnifico emerito dell’Università Pontificia Salesiana. Sono previsti corali, musical, momenti conviviali e le manifestazioni sportive che usualmente caratterizzano la Festa della Comunità. È anche previsto un annullo filatelico speciale che avrà luogo nell’Oratorio sabato 27 maggio dalle ore 15.30 alle 20.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *